OPEN GEO DATA

Il comune di Parete ha avviato il processo di apertura dei dati a seguito delle normative ed indicazioni prodotte dalla Agenzia per l’Italia Digitale AgID. In particolare, il D.L. 18.05.2015, n. 102: attuazione della direttiva 2013/37/UE che modifica la direttiva 2003/98/CE, relativa al riutilizzo dell’informazione del settore pubblico. (15G00116) (GU n.158 del 10-7-2015 ) entrata in vigore del provvedimento: 25/07/2015.

In questo contesto l’ Area Urbanistica del Comune di Parete si occupa della pubblicazione degli open geodata, cioè dei dati geografici aperti (dati cartografici, database topografici e tematici, dati telerilevati, modelli digitali del terreno, dati di posizionamento satellitare, ecc.).

 

FINALITA’

I dati territoriali costituiscono l’elemento conoscitivo di base per tutte le politiche per la gestione del territorio. La conoscenza del mondo reale, nei suoi aspetti, è determinante sia come strumento di sviluppo sia come supporto alle decisioni in campi come le politiche di sicurezza, la protezione civile, la pianificazione territoriale, i trasporti, l’ambiente.

I dati aperti, comunemente chiamati con il termine inglese open data anche nel contesto italiano, sono dati accessibili a tutti, tipicamente via web, senza restrizioni di copyright, brevetti o altre forme di controllo che ne limitino la riproduzione. In particolare l’articolo 68 comma 3 D.Lgs. n.82 del 7 marzo 2005, come modificato dall’articolo 9 del D.L. 179/2012 definisce tra l’altro cosa sono gli open data:

i dati che presentano le seguenti caratteristiche:

  1. sono disponibili secondo i termini di una licenza che ne permetta l’utilizzo da parte di chiunque, anche per finalità commerciali, in formato disaggregato;
  2. sono accessibili attraverso le tecnologie dell’informazione e della comunicazione, ivi comprese le reti telematiche pubbliche e private, in formati aperti ai sensi della lettera a), sono adatti all’utilizzo automatico da parte di programmi per elaboratori e sono provvisti dei relativi metadati;
  3. sono resi disponibili gratuitamente attraverso le tecnologie dell’informazione e della comunicazione, ivi comprese le reti telematiche pubbliche e private, oppure sono resi disponibili ai costi marginali sostenuti per la loro riproduzione e divulgazione.

  

CATALOGO DEI DATI